La versione di Fenoglio (Carofiglio)

Che piacere ritrovare la scrittura di Carofiglio, così semplice, lineare, eppure intensa! Inaspettata la trama, sorprendenti i personaggi. Non è un indagine, ma parla di più indagini. I due personaggi principali il carabiniere Pietro Fenoglio e Giulio, un ragazzo giovane e alla ricerca della propria vocazione, si incontrano e intrecciano uno scambio di confidenze ed esperienze da cui emergono molte pesanti verità.

“Il fatto è che quando discutiamo con qualcuno, se l’argomento ci sembra importante e se i toni si accendono, vorremmo sempre stravincere. Vorremmo inchiodare l’altro, vorremmo che riconoscesse che noi abbiamo ragione e lui, o lei, torto. Ed è una pura questione di ego. Mentre l’ego dovrebbe essere escluso dall’orizzonte di qualunque transizione con gli altri, di qualsiasi tipo, sia professionale sia personale.”

“Osservare lentamente non significa solo osservare in senso fisico, usando il senso della vista. Significa mettere in discussione le proprie convinzioni, non rimanere vincolati alla prima ipotesi, o magari ad uno schema che in passato ha funzionato e che stavolta potrebbe non andare bene. Per abitudine tendiamo a replicare le strategie che hanno prodotto risultati, e questo in se non è un male. Il problema sorge quando queste strategie non funzionano più e noi insistiamo a ripeterle solo perché non riusciamo a immaginarne altre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.