Le ultime lezioni (Montanaro)

Nel percorso della vita ognuno di noi ha avuto un modello di riferimento, una persona che ci ha dato gli strumenti per affrontare le sfide di ogni giorno. Per qualcuno questo mentore è stato una persona della propria famiglia, altri hanno trovato questa figura all’esterno. Questo libro parla di questo rapporto tra un ragazzo e il suo professore. E’ un libro intenso, a tratti malinconico, a volte crudele, ma anche pieno di riconoscenza e di crescita interiore.

“Senza distacco, senza retorica, mi ripeté più volte di non avere paura. Crescere, mi disse, è perdere opportunità, scegliere una sola esistenza tra le infinite possibili. Lo conosceva bene, lui, lo strazio di dover decidere, di non sentirsi all’altezza di niente. Lo trovava naturale, qualche volta salutare; diffidava delle certezze.”

“Va sempre così, o almeno credo. Si comincia che c’è sempre altro da fare, altre priorità. Poi si aspetta più del solito a mandare un messaggio, perché è da un po’ che non ci si sente, e non viene più spontaneo. E così va a finire che non lo si manda, in fondo non era niente di importante. Ogni tanto, però, viene ancora la nostalgia. Allora si fa una telefonata, ma nessuno risponde, dà un cenno. Si pensa che si sarebbe dovuto richiamare, riprovare, ma non lo si è fatto, e ormai è meglio non farlo più. Il tempo passa, e ci si accorge all’improvviso di quanto ne è passato. Così diventa tutto troppo difficile. Telefonare, scrivere, provare a sentirsi. E finisce che non ci si sente più”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.