L’arte sconosciuta del volo (Fovanna)

Un libro che racconta una vita. Un episodio cruento dell’infanzia del protagonista Tobia che viene sommerso dagli eventi della vita e poi riemerge e fa nascere l’esigenza di chiarezza. Tornare ai luoghi dell’infanzia e risolvere, almeno dal punto di vista personale, i nodi rimasti consente una nuova ripartenza, senza la pesantezza di un passato troppo a lungo sopportata.

“C’è un tempo preciso, forse un istante, in cui d’improvviso ci si stanca di insistere. Ci si arrende e si dà accesso al nuovo, al futuro”

“Nessuno lo sa, chi l’ha provato non lo può raccontare. La vita che ti abbandona, con il suo bagaglio di desideri, slanci e passioni, la vita che ti saluta e non ritornerà…Quanto dura quell’istante in cui vedi scendere la fine? Quanto si dilata…Cosa pensi in quelle frazioni di secondo? A chi? Cos’altro speri, quando intuisci che il Tempo, il tuo certo, si ferma di colpo, come un treno contro un enorme masso..”