Fragile è la notte (Petrella)

Un nuovo investigatore Denis Carbone e la sua prima indagine. L’ho scelto perchè l’ambientazione era a Napoli, città piena di colori e suggestioni..peccato che in questo caso l’atmosfera non c’era . Anche il protagonista assomiglia troppo a suoi illustri colleghi (Rebus di Rankin e Schiavone di Manzini), per poter essere apprezzato come novità.

Fiori sopra l’inferno (Ilaria Tuti)

 

Il libro mi ha veramente colpito. In questo caso due sono gli elementi notevoli: l’intensità con cui viene descritto il luogo della storia che nasce da un vissuto dell’autrice ed emerge in tutta la sua forza; la potenza della commissaria Teresa Battaglia: razionale, ma istintiva, tenace, stanca, sola, ma  che continua a lottare..